Diritto di replica

COMUNICATO STAMPA

Ricevo incarico da parte dell’Onorevole Giuseppe Maurici, presidente del
Consorzio Asi di Trapani, di dare diffusione al suo pensiero all’esito delle
operazioni che hanno condotto al sequestro di numerosi beni nell’ambito dell’operazione
denominata “panoramic” eseguita in data odierna ad opera della Polizia di Stato e
della Guardia di Finanza di Trapani a carico dell’imprenditore Michele Mazzara.
Nonostante nella nota diffusa a margine della conferenza stampa, tenutasi
presso la Questura di Trapani, non si offra agio di riscontrare quanto divulgato da
alcuni organi di informazione (in particolare Corriere.it e Rai) circa pretesi
rapporti di frequentazione del Presidente Maurici con alcune delle persone
interessate dal provvedimento giurisdizionale, lo stesso intende precisare di non avere
mai avuto alcun legame con detti soggetti, nè amicale nè economico nè,
tantomeno, di cointeressenza in vicende illecite. L’Onorevole Giuseppe Maurici, al quale
mai è stato formalizzato alcun invito a comparire, peraltro, già da tempo ha
palesato alle Autorità di Polizia la propria disponibilità ad essere sentito in
merito a questi stessi fatti, se ciò possa addurre qualche elemento di utilità per
indagini in corso.

Confidando nella Vostra disponibilità alla pubblicazione della presente nota,
spero che alla stessa possa essere attribuita il medesimo rilievo rispetto alle
notizie divulgate in data odierna.

L’occasione è gradita per inviare cordialità.

Salvatore Longo, avvocato in Trapani.

COMUNICATO STAMPA SEN.D’ALI’
Gentile direttore,

con riferimento ad eventuali note di stampa che dovessero comparire sulla operazione di sequestro di beni effettuata questa mattina a Trapani, ove, evidentemente al solo fine di enfatizzarne la risonanza mediatica, dovesse essere utilizzato il mio nome, data la mia palese estraneità di fatto a qualsiasi vicenda alla stessa operazione collegata La invito ad evitare che ciò possa accadere, riservandomi nell’eventualità ogni utile azione a difesa della mia immagine.
E ciò anche riguardo ad eventuali erronei riferimenti della appartenenza o vicinanza politica al PDL ed a me di persone invece per le quali sono riportati nelle indagini riscontri di contatti con il titolare dei beni oggetto di sequestri e che notoriamente appartengono ad altra formazione politica.
La mia richiesta di cortese attenzione e’ estesa a tutte le forme di diffusione giornalistica, comprese quelle on-line, sulle quali chiedo di porre immediata attenzione, anche ai fini di tempestivi interventi correttivi su quanto già dovesse essere già pubblicato