Appuntamento con il boss/9

Sarebbe stato meglio eliminare tutti gli “annacaturi”. A prescindere se si tratta di politici, rappresentanti delle istituzioni, normali cittadini. Gli “annacaturi” non sono un bene per Cosa nostra, approfittano quando c’è da approfittare e si fanno da parte quando le cose si complicano. Alessio sa che non ha bisogno di queste persone e mette in preventivo che qualche suo amico, prima o poi, finisca in una operazione di polizia. In quel caso il problema c’è. Perché manca il referente del paese, quello che fa da portavoce per gli affari. Non teme che qualcuno lo tradisca però.
Da Provenzano, Alessio aveva preso il temperamento. “Spero che questa mia la venga a trovare bene in salute così come spero che tutti i suoi cari stiano bene. Le mando un affettuosissimo abbraccio e mi ritenga sempre a sua disposizione. La voglio tanto bene. Aspetto sue notizie”.
Ma anche la capacità di persuasione, il comando: “La prego di fare sapere agli amici di AG che se questo discorso del pizzo è vero io lo voglio detto tramite lei dal mio pari di AG e solo con il mio pari possiamo aprire un dialogo. Voglio precisare altresì come sono andate le cose di questi Despar di AG”.
Non importa se col tempo gli accordi sono cambiati. L’importante è che lui riesca a rimetterci le mani: “Se oggi quello che decise allora l’amico Fragapane non è più valido per me va bene lo stesso e non mi offendo sono sempre disposto a ragionare il tutto col mio pari e trovare un felice accordo per entrambi, cioè se si deve pagare un tot l’anno non ci sono problemi, oppure se vogliono posti di lavoro non ci sono problemi, io sono disponibile a qualsiasi preferenza abbia il mio pari di AG, però prima desidero che il signor Capizzi Giuseppe restituisca il miliardo di lire che si è rubato e poi sistemiamo tutte le altre cose, sempre se sono vere, perché può essere ch siano tutte invenzioni del sig. Capizzi questo fatto del pizzo visto che non si pensava che il concessionario chiudesse il Despar di Ribera”.
Il comando, essere il capo. Questa sensazione lo accompagna tutto il giorno e lo rende sempre più forte. Ma in fondo alla sua mente c’è,insistente, il pensiero di quel cacciatore che segue le sue tracce…..

Perché non annoiare anche altri? Segnala questo articolo su:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Wikio
  • Yahoo! Buzz