Esclusivo: La Commissione Europea spende soldi pubblici in jet privati, feste e hotel di lusso.

(Bureau of Investigative Journalism)

Secondo le ultime cifre ottenute dal Bureau of Investigative Journalism la Commissione Europea ha speso milioni di Euro di fondi pubblici per finanziare viaggi a bordo di jet privati, vacanze in lussuosi resort, feste e doni griffati Tiffany.

La nostra inchiesta rivela che i membri della Commissione Europea hanno usato soldi dei contribuenti per finanziare viaggi a bordo di jet privati e regalare ai loro ospiti gioielli acquistati da Tiffany, il tutto mentre l’Europa affrontava tagli alla spesa pubblica e piani di salvataggio del FMI.

L’inchiesta del Bureau of Investigative Journalism rivela che:

·        Oltre 7,5 milioni di Euro sono stati spesi dai membri della Commissione per viaggi a bordo di jet privati tra il 2006 e il 2010.

·        Il presidente José Manuel Barroso e otto suoi assistenti hanno speso ben 28mila Euro per un soggiorno di quattro notti al New York Peninsula Hotel, hotel dove le suite costano in media 780 Euro a notte.

·        Tra i regali ricevuti dagli ospiti e gli oratori della Commissione tra il 2008 e il 2010 si possono trovare prodotti di lusso come gioielli di Tiffany, gemelli e penne stilografiche per un valore di oltre 20mila Euro.

 ·        Solo nel 2009 più di 300mila Euro sono stati spesi per eventi mondani che l’Unione Europea ha descritto come “cocktail parties”. Emblematico un evento tenutosi ad Amsterdam e finanziato dalla REA (l’Agenzia Esecutiva per la Ricerca) costato 75mila Euro. La scaletta dell’evento prevedeva: “una notte che vi stupirà come nessun’altra..tecnologia all’avanguardia, arte dalle sfumature stimolanti mischiata a cocktail di tendenza, performance mozzafiato e top DJ”.

Lo studio del Bureau è partito in concomitanza con la richiesta della Commissione Europea di incrementare il proprio budget del 4,9%.

In un momento in cui il FMI mette in atto piani di salvataggio per centinaia di miliardi di Euro per aiutare paesi alle prese con forti i debiti pubblici o impegnati in vasti programmi di privatizzazione.

 Nel 2009 la Commissione Europea ha speso soldi pubblici per finanziare soggiorni per dipendenti e familiari in resolt a cinque stelle in Papua Nuova Guinea e Ghana. In un’occasione una delegazione Vietnamita ha spedito uno staff di 44 persone nel lussuoso Palm Garden Resort per un evento teso ad “aiutare la cooperazione interna”.

 “E’ estremamente frustrante vedere con quanta facilità la Commissione Europea spende soldi pubblici – milioni di Euro – in jet privati e hotel di lusso. Tutto ciò rende il divario tra i cittadini e i burocrati dell’Unione ancora più ampio e profondo,” ha dichiarato Martin Ehrehauser, Europarlamentare e membro della Commissione per il controllo dei bilanci.

Iain Overton, editore del Bureau of Investigative Journalism, afferma: “Le nostre rivelazioni, non solo fanno emergere forti questioni sullo spreco di soldi dei contribuenti europei da parte della Commissione, ma pongono dubbi sull’affidabilità dell’Unione Europea per quanto riguarda le sue spese.”

 ( MEDIA ENQUIRIES :Caelainn Barr, the Bureau of Investigative Journalism, caelainnbarr@tbij.com; Federico Gatti,the Bureau of Investigative Journalism, Iain Overton, editor the Bureau of Investigative Journalism, iainoverton@tbij.com. NOTE:Il Bureau of Investigative Journalism è una società no-profit che fa base a Londra. Il suo scopo è rafforzare e sostenere il giornalismo investigativo. Le nostre inchieste sono state ampiamente riportate da media nazionali e internazionali. Nel recente passato il Bureau ha collaborato insieme con il Financial Times e la BBC a inchieste vincitrici di premi internazionali.I dati dell’inchiesta sulle spese della Commissione sono stati presi dal Sistema di Trasparenza Finanziaria dell’Unione Europea (FTS). Tutti i dati sono stati verificati dagli appositi dipartimenti della Commissione.)