Vivere con la mafia

La Germania e l’Italia in guerra. Una guerra che le foto di Alberto Giuliani immortalano nelle scene di omicidi, fucili, arresti… Vittime e carnefici in questo paese dilaniato dal crimine. [Sfoglia e ascolta Malacarne]

Immagini forti che accompagnano gli scritti di giornalisti, magistrati, politici e scrittori da sempre impegnati nella lotta alla mafia, come Roberto Saviano, Nicola Gratteri, Rita Borsellino, Francesco La Licata, Antonio Nicaso.
Tutto questo accompagnato da 2 cd musicali che raccontano quanto sia bello e quanto onore si abbia ad essere mafioso. L’editore, tedesco, nella nota di presentazione dice “I 2 cd di musica tradizionale, dal Sud dell’Italia, aiutano a capire il retroterra culturale dell’area e danno un contributo significativo al libro”.

Forse bisognerebbe spiegare all’editore che quei canti non sono il retroterra culturale del nostro Sud. Se avesse voluto fare quello bastava prendere dei pezzi di Rosa Balestrieri o le canzoni scritte da Totò o ancora Eduardo De Filippo. Si genera, in questo modo, una confusione generale con cui tutti gli italiani che vivono al Sud sono stati identificati in quelle canzoni.

Gli scrittori, politici, magistrati, giornalisti che hanno partecipato si sono dissociati dall’editore dichiarando di non essere a conoscenza della distribuzione con i 2 cd.
Rimane il fatto che in Germania, per la modica somma di 30 euro, circola un libro che identifica il retroterra culturale del nostro Sud con canti di ‘ndrangheta e camorra!

Puoi ascoltare l’audio dei cd e sfogliare il libro Malacarne sul sito dell’editore.