Il giornalismo minacciato e le storie oscurate

Urbino, Palazzo Passionei (dettaglio)

Urbino, Palazzo Passionei (dettaglio)

Convegno all’Università di Urbino – 16/17 aprile – Palazzo Passionei
Fra gli altri interverranno: Franco Abruzzo, Alberto Spampinato, Mimmo Càndito, Ishak Slezoui, Riccardo Orioles, Agostino Pantano.

Un convegno sul giornalismo minacciato e perseguitato, e sui giornalisti vittime di indebite pressioni e di violenze mentre fanno il loro lavoro si terrà a Urbino (PU) il 16 e 17 aprile, a Palazzo Passionei, per iniziativa del corso di laurea magistrale EDITIS (Editoria, Informazione e Sistemi Documentari) dell’Università , con il patrocinio del Comune. Tema del dibattito: come e quanto la condizione di pericolo e di minaccia influiscono sul lavoro dei giornalisti e sulla qualità dell’informazione prodotta, nei teatri di guerra e anche in paesi pacifici come l’Italia. Un punto sui giornalisti perseguitati e il ricordo di quelli che hanno perso la vita per raccontare verità scomode. Interverranno giornalisti attualmente nel mirino della criminalità organizzata . Reporter di lunga esperienza racconteranno la quotidianità di un mestiere tanto affascinante quanto, talvolta, pericoloso. Fra gli altri parleranno: Franco Abruzzo, Alberto Spampinato, Mimmo Càndito, Ishak Slezoui, Riccardo Orioles, Agostino Pantano.

Programma
Storie che non devono essere raccontate
Il giornalismo minacciato
Palazzo Passionei – Urbino

16 Aprile: 10.00-13.00
Informazione: storie di minacce e soprusi
L’informazione nella storia, tutti i tentativi di mettere il bavaglio all’informazione nel mondo. come un pericolo, una minaccia costante può influire sul modo di scrivere e di fare informazione.
Moderatore: Gennaro Carotenuto, Università di Macerata
Relatori: Luigi Alfieri, Università degli Studi di Urbino
Ruolo del conflitto e della violenza nell’informazione, e loro conseguenze nel rapporto tra potere e democrazia.
Franco Abruzzo, Università Statale Milano-Bicocca, Presidente emerito Ordine dei Giornalisti della Lombardia

16 aprile: 15.00-18.00
Conflitti, violenza e minacce. Il lavoro del giornalistaModeratore: Stefano Lamorgese, Rainews24, consulente nuovi media
Un giornalismo che “fa paura”
Stato Attuale dell’informazione nel mondo.
Relatori: Alberto Spampinato, giornalista ANSA, direttore di “Ossigeno per l’informazione”, osservatorio della FNSI e dell’Ordine dei Giornalisti sui cronisti minacciati in Italia
L’informazione in Italia. Tra minacce e pressioni.
Mimmo Cándito, Presidente di Reporters sans Frontieres Italia
Libertà di stampa nel mondo. Stato attuale, evoluzioni future.
Agostino Pantano, giornalista di CalabriaOra
Lavorare in Calabria. CalabriaOra e le minacce subite
Ishak Slezovic, direttore della radio serba StoPlus
Libertà di parola. Tentativi di sabotaggio

17 aprile: 10.00-13.00
Verità scomode: storie di giornalisti uccisi
Storici e giornalisti analizzano figure di colleghi uccisi a causa del proprio lavoro.
Andrea Riscassi, giornalista RAI
La figura e il lavoro di Anna Politkovskaja
Mariangela Gritta Grainer, Portavoce Associazione Ilaria Alpi
La vita e la vicenda di Ilaria Alpi
Riccardo Orioles, Giornalista, Fondatore de I Siciliani
L’esperienza e il giornalismo di Giuseppe Fava